Montepaone

Last Updated: Luglio 2, 2024By Tags: ,

Montepaone (CZ)

Montepaone Lido è un interessante centro turistico dotato si strutture alberghiere e ricettive. L’ampia, lunga e incontaminata spiaggia bianca si apre fra Soverato a Sud e la scogliera di Pietragrande a Nord. Piacevolissima è la passeggiata sull’attrezzato lungomare frequentatissimo in estate. Qui è possibile praticare diversi sport: canoa, beach volley,  bicicletta. Il borgo a pochi chilometri dal cento balneare, offre panoramici scorci sul Golfo di Squillace. La chiesa  intitolata a Maria S.S. Immacolata sorge nel caratteristico centro storico e conserva al suo interno un’interessante  tela del Seicento raffigurante la Madonna del Rosario attribuita ad Ippolito Borghese. La piazza principale  è caratterizzata dall’“Olmo”,  l’Albero della Libertà, simbolo della volontà popolare e della libertà di pensiero. La piazza è un  terrazzo sul mare che  guarda le colline e spazia sullo Ionio. All’interno di  Palazzo Cesare Pirrò è allestito il  Museo degli Antichi Mestieri e della Civiltà Contadina. La vita contadina tra le mura domestiche è raccontata attraverso l’esposizione di diversi oggetti di uso quotidiano. Nella sezione dedicata al lavoro della terra sono documentate  vendemmie festose, la produzione dell’olio, l’attività della pastorizia .La  produzione dei cesti in vimini e le attività dell’artigianato locale occupano un’altra sezione del museo articolato in diversi ambienti. A metà strada tra l’attuale centro storico e Montepaone Lido la tradizione colloca l’antica Aurunco, nella piana detta  “Sanguinario”  si affrontarono, durante la seconda guerra punica, Annibale e i consoli romani Marco Claudio Marcello e Tito Quinzio Crispino a memoria dell’episodio in cui persero la vita molti soldati  i romani chiamavano il fiume Grizzo Milites,  a Montepaone Lido è stato eretto un monumento a memoria. Il Santo Patrono di Montepaone, è San Felice Martire e, secondo una leggenda, d’estate il sole si ferma a lungo prima di tramontare così come accadde quando il Sole si fermò durante la battaglia a cui il santo partecipò. Altra leggenda narra che la campana della chiesa matrice fu rubata dai Saraceni ma la nave su cui era trasportata affondò a pochi metri dalla riva. La gente del borgo scampò al  terribile terremoto del 1783 grazie all’intercessione dell’Immacolata, cui la popolazione fece voto,  per cui la festa dell’Immacolata è molto partecipata. A Montepaone si prepara La cupeta ”conserva dolce” che  ricorda le contaminazioni arabe. Gli ingredienti principali del torrone tipico sono il miele, le mandorle e il sesamo che in passato veniva coltivato  nella zona.

ultimi video

Potrebbero Piacerti Anche